lunedì 8 gennaio 2018

Trilogia "I fuochi danzanti" di Piero Iula




Una bella saga fantasy per iniziare il nuovo anno!


Sinossi: siamo nel regno di Thera, mondo magico e teatro di una sanguinosa lotta tra le forze del bene, capeggiate da Syrion contro Baalthus, il Signore Oscuro del male. Dopo mille anni da quegli scontri, nei dintorni della città di Zaphyra, divenuta nel frattempo una delle più ricche e pacifiche dei Sette Regni, sembrano aprirsi nuovi portali che minacciano il ritorno degli antichi demoni. Aloysius Limerick Medina, ultimo dei Grandi Maghi e creatore degli implacabili Fuochi Danzanti che proteggono i confini della città, viene chiamato dal re Leothard per fare luce sulle presenze oscure. Non sa che di lì a poco, lui stesso e il suo re cadranno vittime di un terribile incantesimo che li lascerà in uno stato di vita sospesa. Le sorti di Zaphyra e dell'intero regno di Thera dipenderanno, allora, esclusivamente dal coraggio dell'erede al trono, Elinor, dotata di un grande talento nella battaglia, e del Guardiano della Foresta dei Fuochi Danzanti, al quale verrà affidato il compito di accompagnarla in un viaggio nelle terre del male, alla ricerca della Chiave di Syrion, l'unica che potrà chiudere definitivamente il passaggio tra i due mondi e spezzare l'incantesimo.
Harald Milius, mite guardiano all'apparenza senza alcun potere, e una principessa dotata solo di un spada, si metteranno sulle tracce dell'infido Rufus, inviato dal Signore Oscuro per ordire l'inganno ai danni del re. Ciò che scopriranno sarà, in loro, una forza più potente di qualsiasi magia. 
Un fantasy medioevale che segue tutti i criteri del genere, a partire dalle ambientazioni che si apriranno davanti agli occhi del lettore come dipinte su una mappa, attraverso cui seguire passo passo il viaggio degli protagonisti, tra epiche battaglie, sortilegi e colpi di scena



Titolo: I Fuochi Danzanti - Il Mago Pellegrino, vol.1; La Signora delle Tenebre, vol.2; Il Re Folle, vol.3.
Formato: ebook mobi per kindle, cartaceo 6”x9”.
Prezzo: 6,99€  ‒ 13,42€ 



Estratto:
Si acquattò al riparo dei cespugli e cercò di calmare i battiti del suo cuore.
Ora poteva osservare la figura intenta a tagliare qualcosa con un coltello: i piccoli pezzi cadevano in una ciotola che teneva in grembo.
Con un gesto improvviso l'uomo si alzò, rivelando un'agilità sorprendente per un vecchio canuto, si avvicino alla pignatta che borbottava sulla fiamma e vi lasciò cadere dentro ciò che aveva appena finito di tagliare.
Con un lungo mestolo di legno rigirò gli ingredienti e si portò alla bocca un boccone fumante.
«Ottimo! È quasi pronto! Cara Blanche, tu e il tuo amico avete già riempito lo stomaco e adesso tocca a me! Non pensavo di essere così affamato fino a quando non ho sentito il profumo dello stufato. Con l'aggiunta di un po' di Fungo della Vita sarà un piatto da fare invidia alla cucina di un re».
Il vecchio aveva parlato con il suo cavallo, anzi, giumenta, visto che l'aveva chiamata Blanche.
Senza un reale motivo sentì la tensione e la paura che si allentavano.
Chi era capace di rivolgersi in modo così gentile e familiare ai suoi animali non poteva essere una persona malvagia.
Il vecchio si risedette e cominciò ad armeggiare in una sacca che teneva accanto.
Ne estrasse un'altra ciotola di legno e un paio di cucchiai, anche loro di legno.
Poi la sua voce profonda e gradevole echeggiò ancora nella foresta.
«Allora, ragazzo! Non sei ancora stanco di girarmi intorno come un avvoltoio? Lo stufato di coniglio è quasi pronto e ce n'è a sufficienza per tutti e due. Ti consiglio di non rinunciarci perché non avrai altre occasioni per assaggiare una simile prelibatezza».
Harald rimase senza fiato. Era a lui che lo straniero si era rivolto, come se lo stesse aspettando per un invito a cena.
Era sicuro di non aver fatto il minimo rumore, né poteva averlo visto perché non era mai uscito dalla protezione degli alberi. Chi era mai quell'uomo che, semplicemente fermandosi in una radura e preparando la sua cena, aveva dato mostra di possedere grandi poteri?
Una parte della sua mente gli suggeriva di darsela a gambe con tutta la velocità di cui era capace, ma il desiderio di sapere ebbe il sopravvento, e lui rimase lì, piantato come un piolo, con la mascella cadente e gli occhi sgranati. «Avanti, ragazzo! Non continuare a fissarmi la nuca e fatti vedere! Non ho alcuna intenzione di farti del male e poi dobbiamo parlare. Io ho tante domande da fare a te e tu ne hai altrettante da fare a me. Potremo soddisfare la curiosità di entrambi davanti ad un piatto fumante invece che giocare a rimpiattino».
Harald si riscosse, si drizzò in piedi e costrinse le sue gambe, improvvisamente malferme, a muoversi verso il fuoco e il misterioso personaggio che l'aveva appena invitato a dividere la sua cena. 

Biografia autore: dopo ben vent'anni di onorato servizio come insegnante, Piero Iula decide di diventare un artigiano e insieme alla sua famiglia mette su la migliore ditta di produzione di "figurini storici da collezione" d'Italia; modelli creati con una maestria tale da poter essere considerati delle vere e proprie opere d'arte. La stessa cura e attenzione per i dettagli si possono ritrovare nelle storie che Iula inizia a scrivere, dopo una altrettanto onorata carriera di lettore: Verne, Stevenson, Salgari e infine l'incontro con Tolkien che lo avvicina definitivamente al genere fantasy e lo ispira nella stesura de “I Fuochi Danzanti”; ponderosa saga di ben 180 capitoli e 1200 pagine, che vanno a comporre la tela su cui Iula non ha fatto altro che dipingere il suo immaginario. 

lunedì 25 settembre 2017

Segnalazione "La dea Bit" di Teresa Regna





La storia: Lisa è una tredicenne, curiosa e intraprendente, che trascorre le vacanze estive dagli zii. Insieme alla gatta del cugino, Bit, si avventura lungo un sentiero di campagna. Lì accade l’imprevedibile: la gatta trova uno strano medaglione, Lisa lo strofina sui jeans e all’improvviso si ritrovano entrambe catapultate nell’antico Egitto, nella città della dea gatto Bast. All’inizio le cose vanno abbastanza bene: la ragazza si ambienta facilmente, anche perché la gatta assomiglia alla dea Bast. Poi, a causa di una circostanza sfortunata, viene a trovarsi in pericolo di vita, ed è costretta a dimostrare il suo coraggio, difendendo se stessa e Bit. A metà strada tra fantasy e fantascienza, questo racconto lungo descrive il rapporto tra una ragazza e una gatta, tratta di amicizia, invidia, bontà e cattiveria, e si chiude con il più classico degli innamoramenti.

Potete acquistarlo in tutte le librerie, anche su Amazon: https://www.amazon.it/dp/B075SSMCDX/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1506017078&sr=1-1&keywords=Wizards+and+Black+Holes

Su Lulu lo trovate in cartaceo: http://www.lulu.com/content/libro-a-copertina-morbida/la-dea-bit/21482968

giovedì 7 settembre 2017

Recensione "Non odiare il sole" di Aurora Stella e Monica Maratta





Se vi affascinano il vecchio West e i pellirosse, e avete un debole per il romance storico, ecco un libro per voi!


Trama
Durante l’inverno del 1870, la giovane Brigida perde i genitori in una sanguinosa rivolta avvenuta nell’Irlanda del nord. Insieme allo zio e agli altri componenti della famiglia, fugge in America sotto la protezione del ricco e affascinante Ethan Mills, futuro marito di sua cugina Ailin. Durante i preparativi per il matrimonio Brigida viene rapita da un gruppo di banditi, in un agguato che sembra organizzato alla perfezione. Perché proprio lei? Si domanda la dolce Ailin, costretta a rimandare la cerimonia. Che sia finita in un losco giro di donne vendute come schiave o prostitute? Finché un giorno Ethan acquista un pellerossa catturato da brutti ceffi. Perché l’indiano porta con sé il ciondolo di Brigida? Cosa nasconde il tenebroso e affascinante Kohan?




Recensione


Ho scoperto Aurora Stella per caso, attirata da "Furens lupus sum" un bel romanzo ambientato in una Roma alternativa e non l'ho più lasciata. Forse perché con ogni sua opera riesce a stupirmi, o forse perché non ha paura di affrontare generi diversi con risultati sempre più che apprezzabili. Questa volta si è gettata addirittura nella scrittura a quattro mani di un romance storico, insieme alla sua amica Monica Maratta, e i lettori non possono che essere lieti del risultato di questa collaborazione.

Pur nella sua brevità, la trama del romanzo è ricca, avvincente, e densa di misteri.
Protagoniste due cugine che dalla natia Irlanda si trovano a emigrare in America dove vengono separate dagli eventi.
Perché il misterioso Ethan ha scelto proprio Ailin? Lui è ricchissimo, mentre la famiglia della ragazza naviga in cattive acque, e per giunta i due non sono certo innamorati alla follia, allora che cosa nasconde? Perché Brigida viene rapita? E' una persona buona, altruista, e quando viene liberata dai nativi si fa in quattro per curare i feriti e gli ammalati della tribù suscitando il rispetto di Makya, il valoroso guerriero che l'ha salvata.



Il finale è inusuale per un romance ma bello. Il punto di vista è alternato fra i vari personaggi in modo da avere una panoramica più completa della storia. Lo stile è scorrevole e la lettura procede spedita.


La cultura dei nativi americani, che vivevano in armonia con la terra e non la depredavano sistematicamente come i coloni bianchi, mi ha sempre ispirato rispetto e ammirazione,  purtroppo sono stati sconfitti dalla superiorità tecnologica delle armi nemiche, ma lo spirito di quei popoli indomiti ancora sopravvive nei loro discendenti e in quanti vogliono proteggere il nostro pianeta.


Oltre che un romance, "Non odiare il sole" è un'occasione per riflettere su temi più seri e profondi, che ci toccano tutti, per imparare qualcosa di più su quei popoli meno avanzati dal punto di vista tecnologico ma che culturalmente hanno molto da insegnarci, perciò non posso che complimentarmi con le autrici per la sensibilità e la capacità dimostrate nell'imbastire una storia in cui i generi si mescolano con un risultato oltremodo interessante e mi auguro che la loro collaborazione prosegua anche in futuro.


Scheda
Titolo: Non odiare il sole
Autrici:  Aurora Stella, Monica Maratta
Editore: Self
Pagine: 121
Formato: Ebook
Prezzo: € 1,99 


Per l'acquisto cliccate su Amazon 
   





Presentazione "Into The Dark" di Annabelle Lee


Per chi aspettava il seguito di Into the sun, l'autrice ha appena pubblicato "Into The Dark"

Titolo: “Into The Dark”
Autrice: Annabelle Lee
Editore: autopubblicato
Data di uscita: 4 settembre 2017
Genere: Narrativa contemporanea

Prezzo: offerta di lancio a 2.99€
Formato: ebook

Lunghezza: 250 pagine (circa)
Pagina Facebook:
https://www.facebook.com/Jade-dAngelo-1673206486292451/
Pagina Instagram:
https://www.instagram.com/jadedangelo/
Pagina Twitter:
https://twitter.com/jadedangelo
Ebook su Amazon:
bit.ly/Intothedark

 

Sinossi:

 

Dopo l’epilogo surreale vissuto in “Into the sun”, ritroviamo Jade, la protagonista, alle prese con lo sforzo di mettere ordine nella propria vita. Più facile a dirsi che a farsi - un po' come per tutti noi, specie quando gli ostacoli che troviamo sul cammino sono quelli che più temiamo. Tra verità sconcertanti e la perdita delle rare certezze, il suo viaggio alla ricerca di se stessa continua faticosamente, la ricerca della via diventa una metafora sul mondo e sulla società attuale in cui, a volte, sembra di perdersi annaspando tra i propri dubbi.

Con inaspettata forza, Jade riesce però a trasformare il suo mal di vivere nella sua stessa arma di sopravvivenza, un messaggio di coraggio e riscatto per tutti quelli che, come lei, non trovano il proprio posto nel mondo.

Che sia l’amore la risposta a tutto?

 

 

L'autrice:

 

Annabelle Lee - Pseudonimo di scrittrice timida che vuole restare anonima.


 
Della stessa autrice "Into The Sun"






Titolo: “Into The Sun”
Autrice: Annabelle Lee
Editore: autopubblicato
Data di uscita: 24 giugno 2016
Genere: Narrativa Contemporanea

Prezzo: 2.99€
Formato: ebook

Lunghezza: 250 pagine (circa)
Pagina Facebook:
https://www.facebook.com/Jade-dAngelo-1673206486292451/
Pagina Instagram:
https://www.instagram.com/jadedangelo/
Pagina Twitter:
https://twitter.com/jadedangelo
Ebook su Amazon:
bit.ly/intothesunbook (attivo dal 21 giugno)

 

 

 

 

Sinossi:

 

Se una cose è troppo bella per essere vera, allora forse non lo è.

Jade questo lo sa, quello che non sa, invece, è resistere alle tentazioni. Perché quando si passa la vita a sfuggire a se stessi, cosa c’è di meglio che un diversivo qualunque? Ecco allora: il più classico dei cliché: la bella un po' svampita e il ricchissimo tenebroso che sembra avere il mondo ai suoi piedi. E se lui, Sebastian, ricco lo è di certo - come anche oltremodo misterioso -, Jade invece non è una sprovveduta, nonostante le apparenze. A lei piace giocare, specie quando non ha nulla da perdere.

Questa è una storia che assomiglia a Jade: è fatta di apparenze. Lasceremo al lettore il compito di scoprire le risposte, come anche le motivazioni delle scelte fatte camuffate fra le righe.

Perché ogni volta si torna allo stesso punto: se siamo tutti alla ricerca della felicità, fin dove ci si può spingere per trovarla? E, soprattutto: qual è il prezzo che siamo disposti a pagare?